BEA BONGIASCA

Bea Bongiasca, nata a Milano nel 1990, è una designer di gioielli italiana. Nel 2013 si è laureata in Jewelery Design BA presso il Central Saint Martins di Londra, nello stesso anno in cui ha fondato il proprio marchio e studio a Milano. L’ispirazione di Bea nasce dal suo fascino con l’Asia orientale e dalle esperienze personali che ha visitato queste regioni. Incoraggia il linguaggio visivo e le conoscenze acquisite durante i suoi viaggi con la sua profonda passione per la cultura pop e il suo stile occidentale. L’attenzione che Bea ha è più di gioielli come forma d’arte e il suo concetto è l’aspetto fondamentale del suo processo di progettazione.   

GAGÀ MILANO

Nato dalla poliedrica creatività di Ruben Tomella, GaGà Milano rappresenta un particolare modo di vivere, guardare, rapportarsi col mondo. Il marchio deve il suo nome ad un’espressione desueta, “gagà”, molto in voga negli anni ’50, che definisce una tipologia di uomo più che mai attuale: raffinato ma stravagante, attento ai dettami della moda, che rielabora con ironia ed eleganza, senza mai tralasciare i dettagli. Dettagli come l’orologio, per esempio: un orologio antico, da tasca, a cui è stato applicato un cinturino per poterlo indossare al polso, un orologio che scardina le regole, che fonde un tempo classico a visioni futuristiche.

MANUEL BOZZI

L’esclusiva linea di gioielli Manuel Bozzi nasce dall’ispirazione creativa e dall’impresa commerciale del suo designer che porta il nome. Manuel è nato nel 1973 a Pisa, ha avuto un corso artistico originale: il teatro, la scultura, la pittura e l’antica artigianalità, fino all’arte d’oro. Riconosce anche l’importanza dell’influenza e degli insegnamenti di sua madre, l’artista famosa Lydia Nissim. Il talento insolito di Manuel Bozzi è scoperto dai grandi stilisti francesi Marithè + François Girbaud. Nel 2002 aumentano le collaborazioni e Manuel decide, insieme al suo storico partner Luigi Ranchelli, di creare un’azienda: CLAN BANLIEUE ; E di dare il suo nome MANUEL BOZZI al proprio marchio di gioielli esclusivi.    

Maria Francesca Pepe

Le creazioni di Maria Francesca Pepe, marchio di punta del Fashion Jewellery internazionale, miscelano la qualità del Made In Italy con l'avanguardia della moda londinese con gusto impeccabile. Il brand MFP nasce a Londra nel 2008 da un’idea della Designer italiana Maria Francesca Pepe, ad oggi riconosciuta in tutto il mondo come uno dei maggiori talenti del jewellery design. Kate Moss, Rihanna, Charlotte Gainsbourg, Rita Ora e Lady Gaga solo solo alcuni dei celebri nomi che rappresentano ed indossano i gioielli MFP. La qualità e l'originalità sono la chiave del successo di un brand giovane e versatile come MFP. Fra i riconoscimenti ufficiali: British Fashion Awards, Fashion East, New Gen, Vogue Talents.

SCHIELD

Il nuovo marchio di gioielli di lusso di design SCHIELD, con sede a Firenze, è affiancato dal suo Direttore Creativo Roberto Ferlito. SCHIELD è più che un marchio di gioielli, è un progetto di design, moda e fotografia proveniente dalle menti della prossima generazione di giovani creativi. L’identità del marchio trova le sue radici dalla maestria artigianale, dal design all’avanguardia e dall’uso di materiali di altissima qualità dal meglio che la qualità italiana possa produrre. I gioielli sono progettati, scolpiti e rifiniti come se fossero prodotti di gioielleria elevati. Ogni pezzo è rifinito a mano da artigiani italiani che utilizzano materiali preziosi per creare lo stile unico di SCHIELD.     

SPALLANZANI

La maison Spallanzani è stata fondata da Carlo Spallanzani nel 1880. A capo della gioielleria si susseguirono con successo i suoi figli Luigi e Remo, e il nipote Guido. Nel 1881 Spallanzani aprì il suo primo negozio in via Dante 7 a Milano e si trasferì successivamente nel 1967 in corso Matteotti nel cuore del distretto della moda. Nel febbraio 1968, per celebrare il primo San Valentino nel nuovo negozio, Guido ha creato il primo bracciale personalizzato con il messaggio codificato “sei tutto quello che amo”. Only you e Manette sono le collezioni che attualmente fanno parte dei pezzi iconici.     

U-BOAT

C’ERA UNA VOLTA: U-BOAT. Una prestigiosa commessa della Marina Militare Italiana nel 1942 per la progettazione e realizzazione di orologi per i suoi piloti che potessero soddisfare specifiche tecniche molto precise. I primi disegni fatti da Ilvo Fontana di un orologio robusto e di forte identità, che garantiva la massima visibilità e impermeabilità. Il design marcato e caratteristico, il percorso di U-BOAT era appena cominciato… Fatto a mano in Italia ...     

VENNARI

  Uno stile inconfondibile quello di Vennari grazie alla dimensione contemporanea con la quale Domenico Vennari ha reinterpretato la gioielleria classica. Giulia, la figlia con un passato di danzatrice, il know how lasciato dal padre e supportato dall’inconfondibile gusto della madre nel disegnare gioielli, crea con Vennari un filo conduttore che mantiene spontaneità e leggerezza al primo posto così che il gioiello e chi lo indossa diventino un tutt’uno. erché è la fantasia a dare colore alla realtà e la realtà di tutti i giorni a stimolare l’ispirazione creativa. La filosofia Vennari: emozionarsi, piacersi, immaginarsi.